«

»

mar 20

Print this Articolo

IL TORNEO ORGANIZZATO DAL CLA&B DI PADOVA


Resoconto della giornata:

Il torneo è stato organizzato dal club di gioco “ Cla&b” ed ha avuto luogo domenica 18 marzo al “parco degli Alpini” a Padova.

E’ stato un piccolo torneo, 8 giocatori, ma appunto il “cla&b” tiene molto a tutti gli aspetti dell’hobby, non solo al gioco, di solito a questi tornei quindi si fa attenzione anche al bg e alla pittura-modellismo, in modo che i giocatori possano apprezzare l’impegno che il proprio avversario ha messo nel proprio esercito.
Come pure si poteva ammirare i tavoli da gioco colmi di elementi scenici tutti valutabili dal sufficiente al davvero ben fatto.

Nonostante non tutti gli eserciti fossero integralmente dipinti, le miniature di mostravano di essere state scelte e/o modificate accuratamente una ad una.
Miniature che non vedevano la luce del sole da eoni hanno potuto finalmente ricalcare il campo di battaglia, una sinfonia di guerrieri di tutte le razze provenienti dalla quinta edizione o più vecchi ancora, collezionati con amore dai propri giocatori.
Il mio esercito era ovviamente completo in tutto.

Il torneo era a 2600 usando il regolamento di Warhammer, giocando tre battaglie campali.
Nella prima battaglia mi sono trovato di fronte agli “Uomini Lucertola”, una lista da mono corpo a corpo, minima magia difensiva che non mi ha impedito di poter lanciare gli incantesimi giusti al momento giusto. I corpi a corpi sono stati duri, ma sono riuscito a deviare il suo pezzo più forte, con una mia valorosa e tattica unità “Lancia”(unità) di erranti capitanati da Dorian, che appunto ha deviato l’attenzione del guerriero sauro sfregiato su carnosa uro dal resto degli scontri. Mentre il resto del mio esercito caricava le enormi unità di guerrieri sauri, che nonostante i test disciplina passati sempre con facilità alla fine sono crollate sotto la pressione dei miei cavalieri.
In questa battaglia ho perso solo l’unità di Dorian mentre all’avversario è rimasto solo metà di un’unità di guerrieri sauri. Alla fine persino il sauro sfregiato ha dovuto cedere alla potenza dell’incantesimo “abitanti del profondo” sprofondando nella terra stritolato da invisibili artigli rapaci.

La seconda partita per me non ha avuto storia: Demoni, per Bretonnia assolutamente inaffrontabili, al terzo turno osservando che mi rimaneva solo la lancia del regno, i pegasi e un trabucco, ho deciso di lasciarla vinta.

La terza partita il mio esercito l’ha giocata contro i suoi confinanti umani: l’Impero.
Niente carro a vapore e neppure l’arcilettore su altare di Sigmar, ma tre cannoni e due mortai, tre grosse unità di fanteria, di cui una di flagellanti e tanto, tanto,…tanto sparo.
Fallendo la carica con i pegasi non posso ingaggiare subito i cannoni al mio primo turno, mi tocca subire un secondo turno di fuoco che però non fa alcun danno. Dal mio secondo turno è una serie di cariche una dietro l’altra. Momento più evocativo la carica del mio generale su pegaso, degli erranti di Dorian e della lancia di regno da risoluzione, con i tre paladini, sull’unità del generale avversario, non vi è stata storia.
Alla fine della partita tutto quello del suo esercito che non era morto era in rotta tranne un grande eroe su grifone e un mortaio. Purtroppo le unità in rotta non contano ai fini del punteggio finale.

E’ stata comunque una battaglia dura, ho subito anche io grosse perdite, il mio generale ci ha lasciato per un colpo di mortaio, i cavalieri del graal e la damigella che da loro era protetta falcidiati dal tiro e poi, i due sopravvissuti uccisi dopo vari turni di corpo a corpo contro un nemico 3 volte superiore, un’unità di erranti consumata nell’eterna lotta contro i flagellanti che hanno visto la scomparsa delle due unità nemiche….e i popolani.

Alla fine del torneo ho scoperto con gioia che mi son portato a casa il PREMIO MIGLIOR MINIATURA,: il mio generale su pegaso: il Conte Giulius di Mousillon, a cavallo di Bucefalo, e il PREMIO “CAMPIONE DELL’ARENA” cioè per chi ha fatto più punti delta togliendo i primi tre classificati.

E’ stato un torneo che mi è piaciuto moltissimo, e spero che il nostro club vorrà collaborare con il “Cla&b” per futuri tornei, sopratutto per il fantasy.

Scritto da Giulio An.


DI SEGUITO LE IMMAGINE DEL CONTE GIULIUS DI MOUSILLON

Permanent link to this article: http://www.ultimalleanza.it/2012/03/il-torneo-organizzato-dal-clab-di-padova

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>